Cantina Valle Isarco, Alto Adige Pinot nero DOC – 2016

12,40 

Pinot Nero è un vino di nobili origini, il cui vitigno proviene dalla Borgogna francese. Da circa un secolo è coltivato anche in Alto Adige. I caldi pendii nei dintorni di Campodazzo, nella bassa Valle Isarco, presentano le condizioni ideali per la coltivazione di questo rinomato vitigno conferendo al vino quell’espressività e quella tipicità che lo rendono uno dei rossi più raffinati.

Share this product

Descrizione

Pinot Nero è un vino di nobili origini, il cui vitigno proviene dalla Borgogna francese. Da circa un secolo è coltivato anche in Alto Adige. I caldi pendii nei dintorni di Campodazzo, nella bassa Valle Isarco, presentano le condizioni ideali per la coltivazione di questo rinomato vitigno conferendo al vino quell’espressività e quella tipicità che lo rendono uno dei rossi più raffinati.

 

Denominazione: Alto Adige DOC
Vitigni: Pinot nero 100%
Alcool: 13%
Affinamento: 6 mesi in botte grande
Temperatura di servizio: 14°/16°
Formato: 0.75l

 

I Sommelier di STAPPO consigliano:

profumi di piccoli frutti rossi e nota di pepe bianco, in bocca è secco con una piacevole nota acidula. Per esaltarne le caratteristiche si abbina a arrosti e stufati di carne. Ottimo in abbinamento alla carne allo spiedo.

 

 

 

Azienda:

La Valle Isarco vanta una antichissima tradizione enologica.Le prime testimonianze rinvenute sono rappresentate dai ritrovamenti di semi d‘uva e di oggetti per la produzione del vino risalenti al 500 a.C. Già nel Medioevo poeti e cantori, come Oswald von Wolkenstein e Walther von der Vogelweide, decantavano i vini della zona di Chiusa e Bressanone. Dalla fine del XIX secolo fino alla fine della seconda guerra mondiale la viticoltura nella valle fu quasi abbandonata. Nel 1961 conobbe una nuova fioritura con la fondazione della Cantina Produttori Valle Isarco.
Oggi la Cantina Valle Isarco conta circa 130 soci provenienti da 11 comuni: Varna, Bressanone, Funes/Tiso, Velturno, Chiusa, Laion, Castelrotto, Villandro, Barbiano, Fié e Renon.
La zona di produzione della Cantina Valle Isarco, che si estende a nord fino a Novacella/Bressanone, comprende Chiusa/Sabiona e termina nella Valle Isarco meridionale, raggiunge altezze da 300 a 950 m con una grande varietà di condizioni geologiche e di terreni. Nel bacino di Novacella la formazione geologica predominante è il granito. Più a sud si afferma invece la fillade quarzifera. Questa roccia simile all’ardesia si disgrega abbastanza facilmente e dà quindi vita a quei terreni ricchi di minerali che conferiscono ai vini della Valle Isarco il loro inconfondibile carattere. Nella zona di Chiusa la composizione minerale del terreno cambia per la presenza di una roccia intrusiva del genere delle dioriti, detta “diorite di Chiusa”. Infine, nella Valle Isarco inferiore, che corrisponde alla zona di produzione più meridionale della Cantina Produttori Valle Isarco, si incontrano diversi tipi di formazioni porfiriche vulcaniche. In accordo con le diverse caratteristiche geologiche e mineralogiche dei terreni vengono piantati tipi d’uva diversi.
I vigneti della Valle Isarco settentrionale sono prevalentemente di tipo Müller Thurgau, Kerner e Riesling, nella parte centrale della Valle si trovano invece Sylvaner, Ruländer, Gewürztraminer e Veltliner e infine a sud Sauvignon, Chardonnay, Pinot bianco, Pinot nero e Schiava.

 

 

Informazioni aggiuntive

Azienda

Regione

Ancora non ci sono recensioni.


Be the first to review “Cantina Valle Isarco, Alto Adige Pinot nero DOC – 2016”

Categoria:
Invia E-mail
Chiama ora